ITE Amministrazione Finanza e Marketing

ITE Amministrazione Finanza E Marketing Download PTOF

Profilo dell’indirizzo

Il Diplomato in “Amministrazione, Finanza e Marketing” riesce a cogliere gli aspetti scientifici, economico giuridici, tecnologici e tecnici sviluppati dalle discipline d’indirizzo.

Le discipline, nell’interazione tra le loro peculiarità, infatti promuovono l’acquisizione progressiva delle abilità e competenze professionali. In particolare ha competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi e processi aziendali degli strumenti di marketing, dei prodotti assicurativo finanziari e dell’economia sociale.

Integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa inserita nel contesto internazionale.

Possiede inoltre gli strumenti idonei ad affrontare le scelte per il proprio futuro di studio o di lavoro. Ciò è stato acquisito anche mediante attività di alternanza scuola-lavoro, tirocini, stage, nuclei tematici funzionali all’orientamento alle professioni o alla prosecuzione degli studi.

Download PTOF Download PTOF

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing” consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

  • Utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici;
  • Riconoscere le linee essenziali della storia delle idee, della cultura, della letteratura, delle arti e orientarsi tra testi e autori fondamentali, con riferimento soprattutto a tematiche di tipo scientifico, tecnologico ed economico;
  • Stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in una prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro;
  • Padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, un’altra lingua comunitaria, per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER).
  • Collocare le scoperte scientifiche e le innovazioni tecnologiche in una dimensione storico-culturale ed etica, nella consapevolezza della storicità del sapere;
  • Analizzare criticamente il contributo apportato dalla scienza e dalla tecnologia allo sviluppo dei saperi e dei valori, al cambiamento delle condizioni di vita e dei modi di fruizione culturale;
  • Riconoscere l’interdipendenza tra fenomeni economici, sociali, istituzionali, culturali e la loro dimensione locale/globale;
  • Essere consapevole del valore sociale della propria attività, partecipando attivamente alla vita civile e culturale a livello locale, nazionale e comunitario;
  • Valutare fatti ed orientare i propri comportamenti in base ad un sistema di valori coerenti con i principi della Costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani;
  • Riconoscere gli aspetti geografici, ecologici, territoriali dell’ambiente naturale ed antropico, le connessioni con le strutture demografiche, economiche, sociali, culturali e le trasformazioni intervenute nel corso del tempo;
  • Padroneggiare il linguaggio formale e i procedimenti della matematica;
  • Usare gli strumenti matematici, necessari per l’applicazione nelle discipline Economico-Finanziarie;
  • Analizzare la realtà ed i fatti concreti della vita quotidiana ed elaborare generalizzazioni che aiutino a spiegare i comportamenti individuali e collettivi in chiave economica;
  • Riconoscere la varietà e lo sviluppo storico delle forme economiche, sociali e istituzionali attraverso le categorie di sintesi fornite dall’economia e dal diritto;
  • Orientarsi nella normativa pubblicistica, civilistica e fiscale;
  • Utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare;
  • Individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete;
  • Padroneggiare l’uso di strumenti tecnologici con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dell’ambiente e del territorio;
  • Agire nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia alla sua innovazione sia al suo adeguamento organizzativo e tecnologico;
  • Elaborare, interpretare e rappresentare efficacemente dati aziendali con il ricorso a strumenti informatici e software gestionali;
  • Intervenire nei sistemi aziendali con riferimento a previsione, organizzazione, conduzione e controllo di gestione;
  • Utilizzare gli strumenti di marketing in differenti casi e contesti;
  • Distinguere e valutare i prodotti e i servizi aziendali, effettuando calcoli di convenienza per individuare soluzioni ottimali;
  • Analizzare i problemi scientifici, etici, giuridici e sociali connessi agli strumenti culturali acquisiti.

Come esplicitato nel P.E.I., i processi educativi che hanno al centro lo studente ed i suoi diritti (diritto allo studio, all’apprendimento, alla prestazione didattica) intendono mirare con attenzione allo sviluppo integrale ed equilibrato della persona. Essi sono finalizzati a far acquisire agli studenti:

  • rispetto della convivenza democratica (tolleranza, pluralismo di idee, accettazione della volontà della maggioranza legalmente espressa, diritto al dissenso);
  • capacità di comprensione, di analisi, di sintesi e di rielaborazione;
  • capacità critica, di organizzazione del pensiero e di strutturazione dei propri processi decisionali;
  • competenze e abilità tecniche specifiche dell’indirizzo di specializzazione frequentato.

Attivazione Curvatura Istituto Tecnico Economico AFM-TERZO SETTORE

Nell’ambito dell’autonomia scolastica, al fine di dare una miglior risposta alle esigenze formative degli studenti e fornire una migliore offerta formativa, la Scuola Paritaria LO.VI.S.S. ha attivato, a partire dall’anno scolastico 2020/2021, la “curvatura” all’interno dell’indirizzo ITE AFM denominata TERZO SETTORE.

L’opzione della “curvatura” ITE AFM-TERZO SETTORE non preclude i contenuti previsti dall’indirizzo, che rispetterà il piano di studi, ma li potenzia attraverso l’ottenimento di competenze specifiche proprie del settore caratterizzante la curvatura. In particolare, vengono ampliate le programmazioni didattiche delle discipline di DIRITTO ed ECONOMIA AZIENDALE con aumento orario di un’ora settimanale delle indicate materie.

CLASSE III

ECONOMIA AZIENDALE

Le aziende del terzo settore

  • Classificazione delle imprese
  • Caratteristiche delle imprese del terzo settore
  • Le attività svolte dalle imprese del terzo settore
  • Concetto di ente No-Profit

Processo di produzione nel settore terziario

  • Il territorio nel processo produttivo
  • Localizzazione dei servizi
  • Il processo produttivo

Analisi di casi specifici di aziende del terzo settore

  • Il turismo
  • Le cooperative di consumo

DIRITTO

Il settore terziario

  • Excursus storico
  • Settori del terziario
  • I servizi dedicati alla vendita
  • I pubblici servizi: i trasporti, le comunicazioni, il credito, le assicurazioni
  • I servizi non destinabili alla vendita (istruzione, sanità, difesa, servizi della P.A.)
  • Contratti aleatori
  • Contratti assicurativi

Analisi di casi specifici di aziende del terzo settore

  • Il turismo
  • Le cooperative di consumo

CLASSE IV

ECONOMIA AZIENDALE

Le diverse tipologie di società

  • Società cooperative
  • Le associazioni
  • Le fondazioni
  • Organizzazioni no profit
  • Associazioni di volontariato

Analisi di casi specifici di società del terzo settore

  • La Croce Rossa
  • Le cooperative bancarie
  • Le ONLUS

DIRITTO

Il settore terziario

  • Società cooperative
  • Le associazioni
  • Le fondazioni
  • Organizzazioni no profit
  • Associazioni di volontariato

Analisi di casi specifici di aziende del terzo settore

  • La Croce Rossa
  • Le cooperative bancarie
  • Le ONLUS

CLASSE V

ECONOMIA AZIENDALE

Il Welfare State

  • Fondi
  • Pensioni
  • La riforma del TFR
  • La tutela per invalidità e inabilità
  • Tutela per la disoccupazione
  • Previdenza complementare

Analisi di casi specifici di Welfare State

  • Fondi pensione INPS
  • Fondi pensione chiusi e aperti
  • Piani individuali pensionistici

DIRITTO

La previdenza sociale

  • Excursus storico.
  • La sicurezza sociale nella Costituzione
  • Il rapporto giuridico previdenziale (i soggetti del rapporto, i contenuti)
  • La tutela della salute: infortuni sul lavoro, malattie professionali, maternità/paternità, invalidità,
  • La tutela contro la disoccupazione
  • Strumenti di assistenza sociale
  • Welfare State
  • Previdenza complementare

Analisi di casi specifici di Welfare State

  • Fondi pensione INPS
  • Fondi pensione chiusi e aperti
  • Piani individuali pensionistici

Obiettivi

La figura professionale del "ragioniere" deve prevede la conoscenza di tutti i meccanismi di un'azienda e di tutto ciò che ruota attorno ad essa.

Finalità

La specializzazione nelle strutture delle ragioni economiche e del funzionamento delle organizzazioni private che operano prevalentemente nell'ambito del settore pubblico, oltre alla conoscenza di tutte quelle organizzazioni che possono rientrare nel cosiddetto 3^ settore, riconosciuto come un componente essenziale dell'economia soprattutto nel sistema di protezione sociale (associazioni di volontariato, beneficenza, fondazioni, enti no profit etc), permette a questa nuova figura professionale di ampliare notevolmente il proprio bagaglio e di potersi così inserire al meglio nell’ambiente lavorativo della finanza e dell'amministrazione di un'azienda.

Quadro orario
Amministrazione Finanza e Marketing

DISCIPLINE ORE SETTIMANALI
1° biennio 2° biennio 5° anno
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Educazione civica 1 1 1 1 1
Matematica 4 4 3 3 3
Diritto ed economia 2 2
S.I. (Scienze della Terra e Biologia) 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione o attività alternative 1 1 1 1 1
Scienze integrate (Fisica) 1
Scienze integrate (Chimica) 2
Geografia 3 3
Informatica 2 2 2 2
Seconda lingua comunitaria 3 3 3 3 3
Economia aziendale 2 2 7 8 9
Diritto 4 4 4
Economia politica 3 2 3
Totale ore settimanali 33 33 35 35 35
Privacy Policy